L'argomento di oggi

LA SIESTA NEL POMERIGGIO

Un re corrotto domandò a un uomo pio: «Tra gli atti di culto che compio, qual è il più gradito a Dio?». L'uomo pio rispose: «La siesta che fai nel pomeriggio, perché è l'unico tempo in cui non tormenti nessuno!».

Sa'di

La riflessione di oggi

«Questo libro resterà per lunghi anni, dopo che ogni granello della mia polvere sarà disperso, perché so quanto veloce fugge la vita!». Così scriveva del suo Golestàn («Il roseto») Sa'di, un sapiente mistico persiano vissuto per più di cent'anni tra il XII e il XIII secolo. I fiori che sbocciano in questo giardino poetico sono lezioni di vita, talora punteggiate da una stilla di ironia amabile. È il caso di questo apologo sul potere oppressivo. Non di rado dei dittatori si dice che vegliano sempre sulla loro nazione, mentre sarebbe meglio che dormissero di più... Al riguardo, scriveva ancora Sa'di: «Un re vide un asceta e gli chiese: Non ti ricordi di me? Sì, rispose l'asceta, quando dimentico Dio!».

Vorrei, però, porre l'accento sul tema del riposo, presente nella citazione iniziale. Ovviamente la siesta è necessaria al corpo ed è tutto quello che nei giorni di festa sa offrire la società contemporanea, classificandolo sotto il vocabolo inglese relax. Un termine significativo che rimanda al «rilassamento» e spesso questo atteggiamento non è solo la distensione fisica, ma anche l'allentamento morale. Noi, invece, pensiamo a un altro riposo che si trasfigura proprio in una sorta di «roseto» simbolico. È la variante spirituale di quello che descriveva Machiavelli in una sua lettera del 1513: «Venuta la sera, mi ritorno in casa ed entro nel mio scrittoio; ed in sull'uscio mi spoglio della veste cotidiana, piena di fango e loto, e mi metto panni reali e curiali» per dialogare coi grandi del passato e «mi pasco di quel cibo che solum è mio». Incontrare se stessi e le cose alte nella quiete della propria camera.

(Testo tratto da: G. Ravasi, Breviario laico, Mondadori)

RECUPERA LA RIFLESSIONE DI IERI!

_____

_____

Non dimenticare di leggere anche:

Paese che vai ... modi di dire che trovi ...

essere al verde

inglese = to be hard up (essere a corto)
francese = tirer le diable par la queue (tirare il diavolo per la coda)
tedesco = auf dem trockenen sitzen (sedere all'asciutto)
spagnolo = estar sin blanca (stare senza moneta)
_____
_____
_____