+
Proverbi dal mondo:

Una proposta per ..."vivere"... la Parola!

«Non c'è prova d'amore più grande che dare la vita per il fratello».
Segui questo insegnamento di Gesù e fa' in modo che quelli che vivono intorno a te abbiano sempre più vita in pienezza.
Le opere che compiamo su questa terra saranno il criterio su cui si fonda la nostra salvezza. Faranno sentire alta la loro voce nel giudizio finale.

Segnala nei social networks...


Meditazione di domani

MEDITAZIONE QUOTIDIANA

Martedì - 8.a Tempo Ordinario

Vangelo – Mc 10, 28-31

Questo brano del vangelo di Marco si colloca come proseguimento al dialogo tra Gesù e il “giovane ricco”. Ma chi potrà mai salvarsi, chiedono i discepoli, se per un ricco è più difficile di quanto sia difficile per un cammello passare per la cruna di un ago? È importante sottolineare come per la tradizione ebraica colui che ha molti beni è considerato benedetto dal Signore. La ricchezza ha quindi un significato importante, di elezione da parte del Signore. La prima parte delle parole di Gesù risulta quindi spiazzante per i discepoli che ne chiedono un chiarimento. Dal loro punto di vista infatti la salvezza risulta così impossibile. “Tutto e possibile a Dio”, risponde Gesù. Ed è una onnipotenza nell’amore. Solo così si comprende il brano di Marco scelto per oggi: “Se qualcuno ha abbandonato case, fratelli e sorelle, madre, padre, figli per il vangelo”. Se cioè ci si è abbandonati con fiducia al sogno di Dio sulla nostra vita, già in questa vita si riceverà altrettanto moltiplicato per cento. Un numero quindi infinito di case, di sorelle e fratelli, di madri e padri, figli e campi. Non si rimarrà soli, ma si tratta mi abbandonare le proprie certezze, le proprie sicurezze perché sia Dio solo la nostra sicurezza. Si potrebbe paragonare questo all’immagine di un cerchio disegnato con il compasso: quel che è importante e che la punta sia ben fissa nel centro per poi dare ad ogni punto della circonferenza la giusta distanza. C’è da sottolineare che Gesù avverte che insieme a tutta l’abbondanza di cui sopra si riceveranno anche persecuzioni in nome Suo. Questo per non nascondere le difficoltà che ci sono e che ci saranno per il cristiano che testimonia Cristo con la propria vita. Non si può non richiamare alla mente un’altra frase di Gesù: beati voi quando vi perseguitano “per causa mia”, perché Dio vi ha preparato in cielo una grande ricompensa.

#####
SEZIONI DEL SITO:




SEMPRE NEL SITO: