+
Proverbi dal mondo:

Una proposta per ..."vivere"... la Parola!

Una religione che si interessasse solo del mondo futuro e non si curasse anche del presente non meriterebbe il nome di religione.

Segnala nei social networks...


Meditazione di domani

MEDITAZIONE QUOTIDIANA

Domenica - 2.a Domenica di Avvento


Parola - Prima lettura Is 11, 1-10
… un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà dalle sue radici. Su di lui si poserà lo spirito del Signore, spirito di sapienza e d'intelligenza, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza e di timore del Signore. Si compiacerà del timore del Signore… giudicherà con giustizia i miseri e prenderà decisioni eque per gli umili della terra… la conoscenza del Signore riempirà la terra come le acque ricoprono il mare…

Riflessione
Iesse era il papà del Re Davide; il Signore aveva promesso che sarebbe spuntato un germoglio dal ceppo di Iesse ed il suo compito sarebbe stato quello di portare la giustizia sulla terra, realizzare nuovi cieli e nuova terra dove sarebbe regnata la giustizia di Dio. Questo germoglio avrebbe fatto nuove tutte le cose, praticamente sarebbe stata la risposta dell’amore di Dio ai suoi figli che aspirano a ricostituire l’unità del genere umano. Questo si è attuato in Gesù, l’Emmanuele, il Dio con noi, il Figlio di Dio uguale al Padre.
Lui è il Messia che dice: «Il mio regno non è di questo mondo; il mio regno è un regno di verità, di giustizia, di amore». Aspiriamo ai cieli nuovi, alle nuove terre dove finalmente regna la giustizia di Dio!

Parola – Seconda lettura Rm 15, 4-9
Fratelli, tutto ciò che è stato scritto prima di noi, è stato scritto per nostra istruzione, perché, in virtù della perseveranza e della consolazione che provengono dalle Scritture, teniamo viva la speranza. E il Dio della perseveranza e della consolazione vi conceda di avere gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti, sull'esempio di Cristo Gesù, perché con un solo animo e una voce sola rendiate gloria a Dio…

Riflessione
Le Sacre Scritture dell’Antico Testamento (45 libri), contengono la parola di Dio che ammaestra anche noi che viviamo oggi. Questa parola di Dio è stata completata e resa perfetta dalla parola di Dio che ci è stata portata da Gesù, Figlio di Dio, e che è contenuta nei 27 libri del Nuovo Testamento (nuova alleanza).
Nutritevi delle Sacre Scritture, ma nutritevi sul serio! Abbiate gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti, sull’esempio di Cristo Gesù: cioè siamo chiamati ad una vita di armonia, di incontro, di vita insieme, di relazione totale di amore. Allora sarete per la gloria di Dio e coloro che vi incontreranno sentiranno che veramente amate e i poveri e i piccoli torneranno a sperare!

Parola - Vangelo Mt 3, 1-12
In quei giomi, venne Giovanni il Battista e predicava nel deserto della Giudea dicendo: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!». Egli infatti è colui del quale aveva parlato il profeta Isaia quando disse; «Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri!»… Allora Gerusalemme, tutta la Giudea e tutta la zona lungo il Giordano accorrevano a lui e si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano…

Riflessione
Perché le folle accorrevano in massa da Giovanni Battista? Perché non di solo pane vive l'uomo, non di soli piaceri sessuali, non di solo denaro. L'uomo è creato a immagine e somiglianza di Dio e finché non vive nell’essenza della sua vita che consiste nella santità e giustizia di Dio, l'uomo è inquieto, infelice. L'uomo ha bisogno di spiritualità, di vita dello spirito. Mammona, l'accumulo del denaro per il gusto di avere ricchezze incalcolabili, è come il dio Moloch al quale si offrivano vittime umane, specialmente bambini. Per avere barche lussuose da crociera, che costano milioni di euro, si lasciano morire di fame milioni di bambini dei paesi poveri; per avere case lussuose, stupidamente inutili, si lasciano morire milioni di persone di TBC e di HIV. Dio misericordioso ci salvi da queste pazzie! Le folle accorrevano da Giovanni Battista perché splendeva per la sua vita immersa in una profonda spiritualità, cioè con la sua vita rivelava Dio, di cui l'uomo è affamato e assetato. La festa dell’uomo consiste nell’arricchirsi davanti a Dio. Non essere come tanti apostoli che corrono per la gloria umana, la quale lascia il vuoto nel cuore, ma sii un innamorato di Gesù, evangelizza per trapianto vitale, comunica l'amore di Gesù!

#####
SEZIONI DEL SITO:




SEMPRE NEL SITO: