+
Proverbi dal mondo:

Una proposta per ..."vivere"... la Parola!

Non esistono persone realmente cattive.
O sono inferme o non conoscono la grande legge che dice che riceviamo esattamente quello che diamo.
Chi è infermo ha bisogno di essere curato. Chi pratica il male ha bisogno di essere illuminato.
Ma in nessun modo possiamo agire con odio e con cattiveria.
Cerca di insegnare agli altri con il tuo esempio, sapendo che la cattiveria è una situazione transitoria dell'uomo.

Segnala nei social networks...


Meditazione di ieri

MEDITAZIONE QUOTIDIANA

Mercoledì - 29.a Tempo Ordinario



Parola - Prima lettura Ef 3, 2-12
Fratelli, penso che abbiate sentito parlare del ministero della grazia di Dio, a me affidato a vostro favore: per rivelazione mi è stato fatto conoscere il mistero... che le genti sono chiamate, in Cristo Gesù, a condividere la stessa eredità, a formare lo stesso corpo e ad essere partecipi della stessa promessa per mezzo del Vangelo...

Riflessione
Paolo parla della chiamata dei pagani ad essere compartecipi della stessa eredità di Israele, alla pari. La realizzazione di questa unificazione universale si realizza storicamente nella Chiesa, nella quale tutti gli uomini sono chiamati ad entrare. L'importante è che i cristiani che vi sono dentro accolgano con amore coloro che arrivano da tutte le parti.


Parola - Vangelo Lc 12, 39-48
... «... Ma se quel servo dicesse in cuor suo: "Il mio padrone tarda a venire” e cominciasse a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi, il padrone di quel servo arriverà un giorno in cui non se l’aspetta e a un'ora che non sa, lo punirà severamente... Il servo che, conoscendo la volontà del padrone, non avrà disposto o agito secondo la sua volontà, riceverà molte percosse; quello invece che, non conoscendola, avrà fatto cose meritevoli di percosse, ne riceverà poche... ».

Riflessione
Quando ero seminarista ed uscivamo per la passeggiata quotidiana, incontravamo un barbone che viveva di espedienti. Si chiamava Gigi. Egli diceva a coloro che incontrava: «Dove passa Gigi passa la felicità!». All'improvviso scomparve, non lo incontrammo più. Era morto, ma i vicini se ne accorsero dopo 7 giorni, dal fetore del suo corpo in decomposizione. Nessuno se ne era accorto prima. Gesù dice che quelli che non se n'erano accorti, un po’ di meno, ma botte anche a loro, perché la comunità cristiana deve accorgersi di coloro che sono soli. Certe cose non si possono non sapere, per cui chi ha trasgredito la volontà di Dio conoscendola, avrà più percosse, ma anche chi ha trasgredito la volontà di Dio senza saperlo dev'essere castigato, un po’ di meno ma anche lui deve ricevere il castigo. Il fatto centrale: dov'è il tuo tesoro, lì è anche il tuo cuore, dice il Signore. Se il tuo tesoro e l'amore a Dio e al prossimo, il tuo cuore (cioè tutta la tua persona) si muove in quel tesoro; tutto allora si rinnova.

#####
SEZIONI DEL SITO:




SEMPRE NEL SITO: