+
Proverbi dal mondo:

Una proposta per ..."vivere"... la Parola!

┬źNon c'è prova d'amore più grande che dare la vita per il fratello┬╗.
Segui questo insegnamento di Gesù e fa' in modo che quelli che vivono intorno a te abbiano sempre più vita in pienezza.
Le opere che compiamo su questa terra saranno il criterio su cui si fonda la nostra salvezza. Faranno sentire alta la loro voce nel giudizio finale.

Segnala nei social networks...


La meditazione di oggi

MEDITAZIONE QUOTIDIANA

Lunedì - 8.a Tempo Ordinario

Vangelo – Mc 10, 17-27

Co-protagonista insieme a Gesù di questo brano del vangelo è un uomo alla ricerca del senso da dare alla propria vita. Un uomo in ricerca, con impegno, fin da quando era giovane. La figura di quest’uomo è splendida, perché è vera, viva, ci racconta di persone delle nostre diocesi e parrocchie. Egli è chiamato da molti “il giovane ricco”, anche se non sappiamo se sia ancora giovane o meno, visto che il vangelo non lo definisce tale. Di certo però è una persona in
cammino, che cerca delle risposte concrete alle proprie domande. Che cosa devo fare per essere felice? Gesù risponde con i comandamenti, con i precetti che regolano il vivere umano e il relazionarsi. Ma questo non gli basta: tutte queste cose, questo attenersi alle regole, non ci regalano la pienezza della vita.
Gesù, fissatolo, lo amò. Forse è questa la vera risposta alla domanda di vita eterna. Una risposta fatta di uno sguardo senza barriere, senza giri di parole. È una Parola fatta di silenzio. La sfida sta nel riconoscere questo sguardo, nel ricevere tutto questo amore - molto più facile a volte e credere di dare, che saper ricevere, che accettare di ricevere. “Va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri. Poi vieni e seguimi”. Sono due i requisiti che Gesù indica: l’offrire tutto ai poveri e la sua sequela. Che si possono riassumere nell’abbandono fiducioso alla sua volontà, nel sapersi pensati e amati. Spesso ci si chiede quale posto Dio abbia nel nostro cuore, dimenticandoci che siamo noi ad avere posto nel cuore di Dio. Rattristatosi, il tale protagonista di questa pagina di vangelo, se  ne andò afflitto. Afflitto e rattristato, a rimarcare la condizione psicologica di fronte a quelle parole. Probabilmente avrebbe preferito un’indicazione precisa, un altro precetto che desse una “ricetta” o una semplice equazione che stabilisca in maniera certa come ottenere la vita eterna. E invece seguire il Signore Gesù è un cammino, con le sue discese e le sue salite.

#####
SEZIONI DEL SITO:




SEMPRE NEL SITO: