ORACOLO DI OGGI

TRE GENERI DI SANTITÀ

1. La santità straordinaria.
Per ciascuno è diversa la via della santificazione. Alcune anime sono chiamate per vie mirabili e straordinarie di miracoli, di estasi, di portenti come S. Luigi Gonzaga, S. Stanislao Kostka, S. Maddalena de' Pazzi, S, Caterina da Genova. Noi benediciamo Iddio nei suoi Santi. Non invidiamoli; ammiriamoli, senza pretendere tanto per noi; piuttosto imitiamo la loro fedele corrispondenza alla grazia.

2. La santità comune.
Sono molti i Santi che prima peccatori, dopo con la penitenza si guadagnarono il cielo. Sono molti che, nello stato in cui erano posti della Provvidenza, riuscirono santi senza miracoli, solo con l'attendere esattamente ai loro doveri: così S. Francesco di Sales e tante altre anime sante sconosciute, ma ben care a Dio. Tale genere di santità non è difficile per chi si arma di buon volere; ma tu che fai per riuscirvi? Almeno hai fatto qualche passo in questa via?

3. La santità nascosta.
Non credere solamente santo chi tale compare in vita e quelli che veneriamo sugli altari. Quante anime belle, quante sante Terese, quanti serafini rivelerà il giudizio finale! Sono le anime disprezzate, ma pazienti; sono le anime timorose, fra tentazioni, tra sacrifici quotidiani, in lavori abbietti, tra comuni impieghi, ma capaci di santificare tutto con la fedeltà a Dio. E tu fra quali Santi sarai? Trovi tutto difficile, ma al giudizio finale quanti vedrai pari tuoi, che fecero prodigi di santità!...

PRATICA: Signore, fatemi santo: tre Angelo di Dio.


* * * * * * * * * *

Preghiera da recitare almeno una volta al giorno per tutto il mese di Aprile:
PREGHIERA
Signor mio Gesù Cristo, riconoscendovi per mio Dio, mio Salvatore e mio tutto, mi umilio davanti a Voi e mi glorio di esser vostro servo fedele. Come Voi deste per me il sangue, la vita, t'anima, la divinità, io dono a Voi tutto me stesso senza sottrarre neppure un palpito del mio cuore all'intera offerta che faccio di me. A Cristo tutto e per sempre; a Cristo nell'abbondanza, a Cristo nella povertà; a Cristo nell'allegrezza, a Cristo nelle lacrime; a Cristo nelle consolazioni, a Cristo nelle desolazioni; a Cristo negli onori, a Cristo nell'ignominia; a Cristo in ogni cosa e per sempre. A Cristo in vita, a Cristo in morte; a Cristo sulla terra, a Cristo in Cielo; a Cristo nel tempo, a Cristo nell'eternità. A Cristo per sempre. Così sia.

Santi protettori del mese di Aprile:
S. Giuseppe, o S. Caterina da Siena, o S. Vincenzo Ferrer.

Giaculatoria da recitare almeno una volta al giorno per tutto il mese di Aprile:
Gesù, siatemi Gesù, e salvatemi!

Virtù da esercitare per tutto il mese di Aprile:
L'umiltà: è la riconoscenza ai benefizi di Dio.



ARRIVEDERCI A DOMANI!

Venerdì,
28 Aprile 2017


Oggi la Chiesa ricorda:
S. Pietro Chanel (mf); S. Luigi Maria da Montfort (mf)

Liturgia di oggi:
(rito romano):
At 5,34-42; Sal 26; Gv 6,1-15
Una cosa ho chiesto al Signore: abitare nella sua casa

(rito ambrosiano):
At 5, 1-11; Sal 32 (33); Gv 3, 22-30

Frase del giorno:
Le prove sono contrassegno della divina predilezione (P. Pio)

Proverbio di oggi:
L'amore di una madre emerge dalle profondità del mare (Armenia)

Simbolo

* * * * *
Ops! E' possibile rivedere l'oroscopo di ieri?