Indice titoli


Cerca





[Stampa]

Una Benedizione per chi parte

Su te che parti, scenda la benedizione di Dio:
che la tua strada sia sempre piacevole;
che il vento soffi sempre alle tue spalle
e il sole venga a riscaldare il tuo viso,
e la pioggia cada dolcemente sui tuoi capelli.
E finché non ci vedremo di nuovo,
che Dio ci custodisca nelle sue mani.

Antica benedizione irlandese

27 Nov, 2008 | laparola |
[Stampa]

Voglio credere

Voglio credere in Dio,
ogni volta che il sole sorge sul mondo
e voglio credere nell'uomo anche quando
non sa più stupirsi di questo sole.
Voglio credere in Dio,
ogni volta che nelle ali di un uccello
vedo la chiarezza e l'immensità del cielo
e voglio credere nell'uomo anche quando
il cielo sarà diventato grigio per colpa del suo egoismo.
Voglio credere in Dio,
ogni volta che la Terra ci donerà i suoi frutti
e voglio credere nell'uomo anche quando l'avrà resa sterile.
Voglio credere in Dio,
ogni volta che nel fiore vedrò la delicatezza della creazione
e voglio credere nell'uomo anche quando
avrà strappato l'ultimo fiore.
Voglio credere in Dio,
ogni volta che vedrò un bambino sorridere alla vita
e voglio credere nell'uomo anche quando
non accetterà la sua nascita.
Voglio credere in Dio,
ogni volta che vedrò un povero ringraziarlo per la sua esistenza
e voglio credere nell'uomo anche quando
della sua esistenza non saprà cosa farsene.
Voglio credere in Dio,
ogni volta che saprà perdonare qualsiasi uomo
e voglio credere nell'uomo anche quando
cercherà solo la vendetta.
Voglio credere in Dio Padre,
nel Figlio e nello Spirito Santo
e voglio credere in ogni uomo
perché gli e' stata data la capacità
di essere figlio nel Figlio.
Amen.

Maria Rosa

23 Nov, 2008 | laparola |
[Stampa]

Vicino al fuoco

Un giorno un tale si avvicinò a Gesù e gli disse:
"Maestro, tutti noi sappiamo che tu vieni da Dio e insegni la via della verità.
Ma devo proprio dirti che i tuoi seguaci, quelli che chiami i tuoi apostoli o la tua comunità, non mi piacciono per niente.
Ho notato che non si distinguono molto dagli altri uomini.
Ultimamente ho fatto una solenne litigata con uno di essi.
E poi, lo sanno tutti che i tuoi discepoli non vanno d'amore e d'accordo.
Ne conosco uno che fa certi traffici poco puliti...
Voglio perciò farti una domanda molto franca:
è possibile essere dei tuoi senza essere dei tuoi senza avere niente a che fare con i tuoi cosiddetti apostoli?
Io vorrei seguirti ed essere cristiano (se mi passi la parola), ma senza la comunità, senza la Chiesa, senza tutti questi apostoli!".
Gesù lo guardò con dolcezza e attenzione.
"Ascolta", gli disse "ti racconterò una storia:
C'erano una volta alcuni uomini che si erano seduti a chiacchierare insieme.
Quando la notte li coprì con il suo nero manto, fecero una bella catasta di legna e accesero il fuoco.
Se ne stavano seduti ben stretti, mentre il fuoco li scaldava e il bagliore della fiamma illuminava i loro volti.
Ma uno di loro, ad un certo punto, non volle più rimanere con gli altri e se ne andò per conto suo, tutto solo.
Si prese un tizzone ardente e andò a sedersi lontano dagli altri.
Il suo pezzo di legno in principio brillava e scaldava.
Ma non ci volle molto a illanguidire e spegnersi.
L'uomo che sedeva da solo fu inghiottito dall'oscurità e dal gelo della notte.
Ci pensò un momento poi si alzò, prese il suo pezzo di legno e lo riportò nella catasta dei suoi compagni.
Il pezzo di legno si riaccese immediatamente e divampò di fuoco nuovo.
L'uomo si sedette nuovamente nel cerchio degli altri.
Si scaldò e il bagliore della fiamma illuminava il suo volto".
Sorridendo, Gesù aggiunse:
"Chi mi appartiene sta vicino al fuoco, insieme ai miei amici.
Perché io sono venuto a portare il fuoco sulla terra e ciò che desidero di più è vederlo divampare".

Anonimo

27 Oct, 2008 | laparola |
[Stampa]

Umiltà e semplicità

Gesù, dolce e umile di cuore
per la potenza del tuo amore
ti supplico: liberami
dallo spirito di critica,
di maldicenza e di giudizio temerario;
dal desiderio esagerato di essere
onorato, applaudito, stimato;
dal desiderio di essere preferito ad altri;
dalla ricerca affannosa di me stesso,
del trionfo, del successo a tutti i costi;
dalla ricerca della potenza,
della forza, del dominio.
Solo tu, Gesù, sei il mio maestro;
aiutami a mettere in pratica quello
che San Giovanni Battista ha detto:
"Bisogna che Egli cresca e io diminuisca".

Anonimo

27 Oct, 2008 | laparola |

© 2009 laparola.it | laparola.it
Oppure: verbmweb.net