La Parola.. di Roberto

Davanti al dolore di qualcuno, ogni parola umana risulta inappropriata, troppo piccola per poter “rispondere” a quello stesso dolore.

Davanti al dolore si “sta”, in silenzio. Il dolore è solo fatto per essere vissuto. Nel dolore, davanti al dolore, Dio agisce. Il dolore è un luogo di mistero, un mistero che viene rivelato solo a coloro che lo attraversano, e lo superano con Dio.

Roberto ha attraversato questo dolore, il suo dolore, e lo ha raccontato in questi brevi messaggi che ci ha lasciato.

I testi sono in ordine cronologico dal più recente (gli ultimi messaggi sono stati scritti da noi in memoria di Roberto), al più vecchio: il primo messaggio in cui Roberto parla del suo dolore pubblicamente è del 6 Ottobre 2016, a pochi giorni dalla memoria del Transito di San Francesco.

Padova, 6 Ottobre 2016.

Sono andato dall’oculista perché a 53 anni mi ero accorto di un calo alla vista.

La sera stessa ero ricoverato in ospedale per un non ben precisato problema neurologico.

Qui è iniziata la mia seconda vita: quella vera!

Fino ad allora era filato tutto “liscio”. Non sarebbe mai stato più così

Questa è la mia storia…

27 Luglio 2017. Sono trascorsi due mesi

Carissimi Amici,

oggi 27 luglio, desidero condividere con voi ancora un affettuoso ricordo di Roberto, a due mesi dal giorno in cui, senza paura e con serenità, si è abbandonato completamente, anima e corpo, nell’abbraccio di Dio Padre. La precarietà della situazione e il traguardo così vicino avevano trasformato la sua innata essenzialità in un naturale desiderio di mostrarsi anche con quelle sfumature di umanità e tenerezza che aveva sempre gelosamente protetto da sguardi esterni. E questo mi ha permesso di conoscerlo ancor più e, nell’abbattimento di qualche forma di difesa, di farmi conoscere ancor meglio.
Conservo questo come preziosa eredità.
Ma me ne ha lasciata anche un’altra che mai avrei pensato di ricevere: il sito La Parola.it
Fondato insieme, fatto crescere insieme in modo quasi “casereccio”, potenziato da lui fino a farlo diventare preziosa fonte di conoscenza e approfondimento della Scrittura per moltissimi di voi, non era proprio previsto che avrei dovuto deciderne io le sorti. Il disorientamento c’è stato, eccome! Tuttavia, è prevalso il desiderio di non lasciare che tanto frutto andasse perduto.  E nella verità che “quando sono debole, è allora che sono forte”, la mia incapacità di gestire da sola è stata superata dalla forza di un nuovo validissimo collaboratore che la Provvidenza mi ha inviato. Certo, si sono registrati inevitabili inesattezze e ritardi nella pubblicazione della liturgia, mancati aggiornamenti in alcune sezioni che ancora non siamo riusciti a recuperare. Ma, un po’ alla volta, tutto rientrerà nella norma, e vi ringrazio per la vostra pazienza e collaborazione.

Anche oggi la messa feriale sarà da me vissuta nel rendimento di grazie per la vita e per l’amicizia di Roberto. So che non sarò sola, ma mi sentirò unita a molti di voi che in questo giorno sicuramente non dimenticheranno il bene da lui ricevuto.

Insieme il nostro GRAZIE risuonerà ancora più forte e più bello.

Un caro abbraccio a tutti voi.

Francesca

Agli amici di Roberto.. (..ora anche nostri..)

Carissimi,   dopo il primo, difficile impatto con la realtà di ogni giorno senza la presenza amica e rassicurante di Roberto, abbiamo deciso, noi più stretti collaboratori suoi, di tentare di mantenere vivo il suo lavoro che tanti frutti ha dato nel corso degli anni.   Ho ricevuto tantissime mail. Molte, giustamente segnalavano le prime […]

Arrivederci, Roberto…

Cari, carissimi Amici,   ora sono sola a scrivervi ma, nella fede, sono certa di essere ancora con Roberto, per portarvi il suo saluto, questa volta il suo ultimo saluto. Si è allontanato dalla nostra vista, ma non dal nostro cuore. Come aveva promesso a se stesso, prima, e a chi gli voleva bene, poi, […]

Continuiamo a lottare

Carissimi Amici, innanzitutto un ringraziamento e una lode al nostro buon Dio che, ascoltando le tante vostre suppliche e invocazioni, sta permettendo a Roberto di vivere buoni giorni, nonostante la fatica quotidiana imposta dalla malattia oncologica. Dopo le giornate difficili e sofferte della scorsa settimana, si è aperto un provvidenziale spiraglio di Luce giunto sotto […]

Sempre più debole

Cari Amici, sono Francesca,e anche oggi mi ritrovo al fianco di Roberto. Venerdì scorso ci eravamo ripromessi di incontrarci oggi per darvi ancora notizie sul suo stato. Eccomi qui, pronta a consegnarvi il suo pensiero. Roberto prova una debolezza indicibile, una debolezza che ormai lo limita in tutto ciò che vorrebbe fare per se stesso […]

Sono tornato a casa!

Cari Amici, sono ancora Francesca, e questa volta vi scrivo seduta vicino al letto di casa di Roberto! E’ stato dimesso perchè le cure mediche, per ora, vengono sospese, mentre verranno erogate le cosiddette cure domiciliari ad uso compassionevole. Questo che significa? Significa che si deve pensare in maniera diversa e procedere affidandosi ancora di […]

Bad news…

Cari Amici del nostro sito,   oggi vi scrive Francesca, presenza di solito silente del sito. Mi trovo accanto al letto di Roberto, ricoverato per un improvviso problema ad una gamba. Questo lo ha costretto, suo malgrado, a rinunciare agli aggiornamenti sempre puntuali delle pagine quotidiane de “La Parola”. I medici non si sono ancora […]

Buona Pasqua!

Oggi nessun aggiornamento. Solo un caro saluto a tutti e un augurio di Buona Pasqua! Quando non ti resterà nient’altro da offrire al Creatore, donagli la tua stanchezza e la tua sofferenza. Non dimenticare che è stata questa l’ultima e più grande offerta di Cristo sulla croce. Di fronte a tale sofferenza redentrice, arriva ad […]

Delusione e speranza!

Ieri ho fatto la terapia per le ossa con acido zoledronico, mentre ho concluso il quinto ciclo di chemioterapia con Bevacizumab, Cisplatino e Gemcitabina. Continuare ancora sarebbe controproducente dato che gli effetti negativi sarebbero superiori a quelli positivi! La cosa più importante, però, è che ho avuto gli esiti delle ultime analisi fatte (TAC e […]

In attesa dei nuovi esiti!

Questa settimana è stata un po’ “tribolata”: tosse, sangue dal naso, una piccola emorragia dovuta all’eparina, con conseguente visita al pronto soccorso ed esami del caso… Oggi ho saltato la terapia. Poteva essere troppo invasiva, e poi la prossima settimana ho in programma tutta una serie di esami di controllo per verificare la situazione e, […]

Le cure continuano!

Gli ultimi esami del sangue erano ottimi! Così l’oncologo ha proposto di fare una doppia terapia nella stessa seduta: per il tumore e per le ossa. Potevo rifiutare? Certo che no! E’ stato fatto tutto venerdì 10 marzo in mattinata. Ovviamente ora c’è il problema di recuperare le forze che sono venute meno: ci vorranno […]