La scelta di Dio

Ora sono a Gubbio, e mentre ti scrivo ripenso a mio padre, che sicuramente sta soffrendo per quanto è accaduto, e a mia madre, che farà di tutto per consolarlo. Fare delle scelte significa rinunciare a tante cose. Vorrei che tu mi scrivessi per dirmi che cosa ne pensi del mio comportamento, del mio modo di agire. Ciao,

Firma

scelta

La scelta di Dio
Forse ti è capitato di rinunciare a scelte importanti perché temevi che non fossero comprese, anche se personalmente eri convinto che fossero giuste.

A volte siamo così vigliacchi che ci importa più la «figura» che facciamo davanti agli altri piuttosto che impegnarci per gli ideali in cui crediamo.

Gesù ci ha dimostrato che si è davvero uomini quando si preferisce il disprezzo della gente al rinnegamento delle proprie idee. Se amiamo davvero un ideale, una causa, non importa se non siamo compresi.

E se questa causa è nientemeno che la scelta di Dio come il valore assoluto e la persona più importante da amare, allora vale la pena di lasciare tutto per lui. Così hanno fatto i discepoli di Gesù; così hanno fatto tutti i grandi santi della chiesa.

«Chi ama il padre e la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me» (Mt 10,37).

Dio è geloso della nostra amicizia e vuole essere il primo nel nostro cuore. Il suo amore è così affascinante e così forte che vince l’amore verso qualsiasi altra cosa.

  • Dio ha il primo posto nella tua vita?
  • Quanto spazio riservi per lui?
  • Quali scelte puoi fare per rispondere all’amore di Dio per te?

Francesco Questa è la mia scelta…