L’amicizia

Adesso ti saluto, provo ad addormentarmi. Se vuoi, parlami dei tuoi ami­ci: c’è nel gruppo qualche “scocciatore” che non sopporti? Guardi anche tu il soffitto della tua camera e ti domandi che ne sarà della tua vita? Scrivimi presto.

Firma

 

amicizia

L’amicizia
Quante volte il desiderio di amicizia e di condivisione si scontra con la falsa immagine che ci facciamo degli altri. Quando viviamo “fuori di noi stessi”, prigionieri dei luoghi comuni e schiavi delle idee della massa, siamo subito pronti a “bollare” gli altri, senza fare lo sforzo di conoscerli davvero. Appiccichiamo loro delle maschere e noi stessi ci nascondiamo a loro mascherandoci per non lasciarci conoscere in profondità.

S. Paolo ci ricorda che siamo fedeli alla nostra vocazione cristiana quando viviamo nella misericordia, nella bontà, nell’umiltà e sappiamo sopportarci a vicenda e perdonarci scambievolmente (Col 3,12-13). Solo allora siamo davvero noi stessi e sappiamo scoprire dietro le apparenze il vero volto dell’altra persona che ci vive accanto. Non conoscerla significa perdere la sua ricchezza; non lasciarci conoscere significa negare al nostro fratello un’occasione per crescere.

Nel progettare la tua vita e il tuo futuro è importantissimo diventare capace di aprirti davvero agli altri, senza pregiudizi e senza discriminazioni.

  • Perché non ci accorgiamo del vero volto dei nostri fratelli? Non significa forse che spesso ci crediamo l’ombelico del mondo e che non siamo capaci di guardare in profondità nel nostro cuore?

Francesco Aprirmi agli altri?…