Sabato del Tempo di Natale – Anno Pari

Sabato 11 Gennaio 2020
S. Igino; S. Paolino di Aquileia; B. Bernardino Scamacca
Tempo di Natale
Celebra il Signore, Gerusalemme
1Gv 5,5-13; Sal 147; Lc 5,12-16

ANTIFONA D’INGRESSO

Una luce nelle tenebre è sorta per i giusti: il Signore buono, santo e ricco di misericordia.

COLLETTA

Dio onnipotente, manifesta anche a noi il mistero della nascita del Salvatore rivelato ai magi dalla luce della stella, e cresca sempre più nel nostro spirito. Per il nostro Signore…

PREGHIERA DEL MATTINO

Signore, la luce non si risparmia, si dona per rischiarare, riscaldare e guarire quelli che sono malati della notte del non amore e dell’influsso delle tenebre. Tu non ti risparmi ma ti doni e ti comunichi. Dovunque irrompe la luce c’è guarigione, liberazione e molti altri segni ancora che rendono testimonianza alla luce. Signore, dona alla tua Chiesa di vivere una epifania continuata, affinché la predicazione del vangelo sia accompagnata da segni, e le sia dato in pienezza il potere di guarire i figli che porta nel suo seno.

PRIMA LETTURA

Lo Spirito, l’acqua e il sangue.

Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo 1Gv 5,5-13

Carissimi, chi è che vince il mondo se non chi crede che Gesù è il Figlio di Dio? Egli è colui che è venuto con acqua e sangue, Gesù Cristo; non con l’acqua soltanto, ma con l’acqua e con il sangue. Ed è lo Spirito che dà testimonianza, perché lo Spirito è la verità. Poiché tre sono quelli che danno testimonianza: lo Spirito, l’acqua e il sangue, e questi tre sono concordi. Se accettiamo la testimonianza degli uomini, la testimonianza di Dio è superiore: e questa è la testimonianza di Dio, che egli ha dato riguardo al proprio Figlio. Chi crede nel Figlio di Dio, ha questa testimonianza in sé. Chi non crede a Dio, fa di lui un bugiardo, perché non crede alla testimonianza che Dio ha dato riguardo al proprio Figlio. E la testimonianza è questa: Dio ci ha donato la vita eterna e questa vita è nel suo Figlio. Chi ha il Figlio, ha la vita; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la vita. Questo vi ho scritto perché sappiate che possedete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figlio di Dio.

Parola di Dio.

SALMO RESPONSORIALE (Dal Salmo 147)

R. Celebra il Signore, Gerusalemme.

Celebra il Signore, Gerusalemme,

loda il tuo Dio, Sion,

perché ha rinforzato le sbarre delle tue porte,

in mezzo a te ha benedetto i tuoi figli. R.

Egli mette pace nei tuoi confini

e ti sazia con fiore di frumento.

Manda sulla terra il suo messaggio:

la sua parola corre veloce. R.

Annuncia a Giacobbe la sua parola,

i suoi decreti e i suoi giudizi a Israele.

Così non ha fatto con nessun’altra nazione,

non ha fatto conoscere loro i suoi giudizi. R.

CANTO AL VANGELO (cf. Mt 4,23)

R. Alleluia, alleluia.

Gesù annunciava il vangelo del Regno,

e guariva ogni sorta di infermità nel popolo.

R. Alleluia.

VANGELO

Immediatamente la lebbra scomparve da lui.

+ Dal Vangelo secondo Luca 5,12-16

Un giorno, mentre Gesù si trovava in una città, ecco, un uomo coperto di lebbra lo vide e gli si gettò dinanzi, pregandolo: «Signore, se vuoi, puoi purificarmi». Gesù tese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio, sii purificato!». E immediatamente la lebbra scomparve da lui. Gli ordinò di non dirlo a nessuno: «Va’ invece a mostrarti al sacerdote e fa’ l’offerta per la tua purificazione, come Mosè ha prescritto, a testimonianza per loro». Di lui si parlava sempre di più, e folle numerose venivano per ascoltarlo e farsi guarire dalle loro malattie. Ma egli si ritirava in luoghi deserti a pregare.

Parola del Signore.

OMELIA

Se crediamo veramente che Gesù Cristo è Figlio di Dio e che seguire Gesù significa possedere la vita, avremo uno sguardo diverso sul mondo. La vita eterna è molto diversa da una evasione da questo mondo in cui viviamo. Un nuovo sangue, donato dallo Spirito, scorre nelle vene dei battezzati. Guardiamo il mondo con lo sguardo di Dio, così contribuiremo a salvarlo con i talenti che ci sono donati. Questo modo di vedere esige un certo comportamento. La vita cristiana, cioè la vita in Cristo, ci permette di vedere tutto in Dio. È molto diversa da un panteismo sempre in agguato in cui si vede Dio in tutto.

PREGHIERA SULLE OFFERTE

Accogli, Signore, l’offerta del tuo popolo, e donaci in questo sacramento di salvezza il possesso dei beni eterni, nei quali crediamo e speriamo con amore di figli. Per Cristo nostro Signore.

ANTIFONA ALLA COMUNIONE

In questo si è manifestato l’amore di Dio per noi: il Padre ha mandato nel mondo il suo unico Figlio, perché noi abbiamo la vita per mezzo di lui.

PREGHIERA DOPO LA COMUNIONE

O Dio, che edifichi la tua Chiesa per mezzo dei sacramenti, suscita in noi nuove energie di vita, perché il dono ricevuto ci prepari a riceverlo ancora. Per Cristo nostro Signore.

PREGHIERA DELLA SERA

Gesù proclama il lieto messaggio del regno. Trasalimento di gioia. Il lieto messaggio, il solo messaggio veramente nuovo, eternamente nuovo. Il lieto messaggio è annunciato ai poveri e il volto del mondo che somiglia a quello del lebbroso della parabola cambia e si purifica. Dona ai tuoi servi la gioia sempre nuova di annunciare la tua parola, preservali da ogni scoraggiamento davanti al compito immenso che rimane da compiere fino alla tua venuta nella gloria. La lebbra è già purificata. Alleluia.