3 Dicembre: oggi la chiesa ricorda San Francesco Saverio

S. Francesco Saverio

Francisco Xavier nacque nel 1506 nella Navarra, in Spagna. Giovane soldato, combatté a Pamplona contro lo schieramento in cui militava il giovane Ignazio di Loyola. Si incontrarono poi da studenti a Parigi, e Francisco conobbe e fece proprio il carisma religioso di Ignazio, aiutandolo a fondare la Compagnia di Gesù. istruito a fondo da Ignazio stesso circa il metodo missionario della nascente congregazione, Francisco partì da Lisbona nel 1541 con la nomina papale di “nunzio apostolico” per le colonie portoghesi in India, dove giunse oltre un anno dopo. La sua prima terra di missione fu Goa, dove fu chiamato “il grande padre”. Scrisse un catechismo in portoghese, per agevolare il lavoro dei catechisti locali, e si dedicò alla predicazione e alla cura dei malati. Per dieci anni Francisco viaggiò in lungo e in largo attraversando le vaste regioni indiane e gettando coraggiosamente il seme della fede tra numerose popolazioni non ancora evangelizzate. Dopo aver predicato il Vangelo in Giappone, morì il 3 dicembre del 1552, a soli 46 anni, sull’isola di Sanchan, nel tentativo di raggiungere la Cina.