Continuiamo a lottare

Carissimi Amici,

innanzitutto un ringraziamento e una lode al nostro buon Dio che, ascoltando le tante vostre suppliche e invocazioni, sta permettendo a Roberto di vivere buoni giorni, nonostante la fatica quotidiana imposta dalla malattia oncologica. Dopo le giornate difficili e sofferte della scorsa settimana, si è aperto un provvidenziale spiraglio di Luce giunto sotto forma di cure antalgiche. Queste hanno immediatamente portato sollievo, anche se sappiamo che esse non significano un percorso di guarigione. E’ sicuramente un grande passaggio intimo e spirituale quello di poter capire che il benessere non consiste solo nella guarigione, bensì nel vivere bene ogni attimo di vita che ci viene donato. Sembra paradossale, però quanto sta avvendendo nella vita quotidiana di Roberto è spesso sinonimo di gioia, pace e serenità. Ancor più, viene da dire, sta diventando motivo di condivisione di momenti irripetibili nell’ambito degli affetti familiari e delle amicizie. Si tratta di vivere tutto in modo assolutamente nuovo, con uno sguardo che si spinge oltre la realtà. E’ uno sguardo che sa cogliere tutto il bene, il bello e il buono che sempre la vita porta con sè, ma che troppe volte perdiamo perchè immersi in troppi affanni. La malattia sta diventando un momento di recupero di ciò che vi è di prezioso nell’esistenza: una partita a dama con le sorelle, un gelato gustato in compagnia di amici, il sapore della permanenza all’aria aperta, la gioiosa vista del sole. E tutto, come per incanto, appare come un Dono, un meraviglioso Dono. Forse il segreto della Vita sta tutto qui, nel sapere cogliere il vero senso di tutto nell’infinitamente piccolo e semplice. Ogni volta che vengo a visitare Roberto ricevo questa grande lezione, e sono consapevole che non vengo a portare nulla, ma a ricevere molto. Per me e per voi desidero proprio questo: una consapevolezza maggiore del Bene di cui tutta la nostra vita è intrisa.

A coloro, e sono tanti, che mi hanno chiesto di portare saluti e incoraggiamenti a Roberto, desidero comunicare che sono arrivati sia gli uni che gli altri, e che, insieme alle tante, innumerevoli preghiere, hanno portato tanta gioia.

Ora vi lasciamo con il proposito di ritrovarvi quanto prima.

Roberto continua a lottare, noi continuiamo a volergli Bene.

Grazie di tutto. Un abbraccio sempre stretto da noi.

 

Roberto e Francesca